Susanna Berra

Design Challenge

Immaginare un'esposizione in uno spazio pubblico progettata per coinvolgere un target giovane attraverso un'esperienza educativa realizzata con tecnologie interattive

Risultato

Un gioco interattivo per insegnare ai bambini tra gli 8 e i 10 anni la comunicazione non verbale, in particolare riguardo a persone sorde e linguaggio dei segni

Contributo personale

Parte nello sviluppo del concept
Ricerca teorica
Visualizzazione

Vedi l'articolo accademico correlato

Berra, S., Pernencar, C., & Almeida, F. (2020). Silent augmented narratives. Inclusive Communication with Augmented Reality for deaf and hard of hearing. Media & Jornalismo, 20(36), 171-189. https://doi.org/10.14195/2183-5462_36_9

Il gioco consiste in una storia interattiva che si svolge nello spazio, dove il personaggio principale, il piccolo astronauta Cosmo, guida i bambini all'interno della storia. Dato che il sistema di comunicazione di Cosmo è rotto, i bambini devono comunicare con lui nel linguaggio dei segni per esplorare l'ambiente circostante. Cosmo mostra ai bambini i segni che devono riprodurre per continuare con la storia. Due bambini possono esplorare l'ambiente spaziale allo stesso tempo: potranno svolgere delle missioni contemporaneamente e saranno in grado di risolverle attraverso la collaborazione..
Questo concept progettuale, realizzato in collaborazione con IT People Company, è stato sviluppato nel corso di Digital Interfaces all'interno della Laurea Magistrale in Visual Culture presso l'università IADE di Lisbona. Il brief progettuale è stato commissionato dalla Fundação Portuguesa das Comunicações (Museo della Comunicazione) di Lisbona.

1. Come funziona

Camera

Riprende i movimenti dei bambini nello spazio

Kinect

Riconosce i gesti, i movimenti oculari e il labiale

Proiettore

Proietta sul muro, con la Realtà Aumentata (AR), un'insieme delle riprese della camera e delle aggiunte digitali

2. La storia

Ciao umani, mi chiamo Cosmo! Sono un astronauta in missione nello spazio!
Mi serve il vostro aiuto perchè il mio razzo si è rotto mentre atterravo su Marte... ho bisogno del vostro aiuto per ripararlo e poter tornare a casa!

Anche il mio sistema di comunicazione con la Terra è rotto, voi potete sentirmi, ma io posso solo vedervi!
Dovrete parlarmi usando le vostre mani.
Ma niente paura! Vi farò vedere io cosa fare, quindi guardate le mie mani e copiate i miei movimenti!

Puoi scegliere un aiutante per la prossima missione!
Per un cane, fai questo gesto. Per un gatto, fai questo gesto.

- la Kinect rileva il gesto -

Hai scelto Carlito, il cagnolino! Ti aiuterà a trovare il pezzo mancante!

sviluppato in: 2 mesi - da aprile 2019 a giugno 2019
team: Susanna Berra, Daria Spoegler
strumenti: Adobe Photoshop/ Illustrator/ InDesign

Scroll to Top